Tariffe massime per la cremazione dal 1° gennaio 2015

Con circolare di p.n. 4266 del 06/11/2014 la FederUtility SEFIT ha reso noti i nuovi limiti per le tariffe di cremazione e dispersione ceneri in cimitero che entreranno in vigore dal 1° gennaio 2015 (con aliquota IVA, laddove applicabile, al 22%):

Anno 2015 Incid. Perc.le Imponibile IVA (*) Totale (**)
Cremazione
a) di cadavere 100,0% 495,57 109,03 604,60
b) di resti mortali 80,0% 396,46 87,22 483,68
c) di parti anatomiche riconoscibili 75,0% 371,68 81,77 453,45
d) di feti e prodotti del concepimento 33,3% 165,19 36,34 201,53
Dispersione di ceneri in cimitero 100,0% 200,24 44,05 244,29

(*) IVA nel caso in cui sia applicabile, cioè laddove non vi sia una esenzione oggettiva o soggettiva.

Si è, inoltre, ancora in attesa di definizione dal Ministero dell’interno, circa il riallineamento periodico tra l’inflazione reale e quella programmata, che da anni è rimandato.
Si segnala che nell’anno 2013 il tasso d’inflazione reale è stato inferiore a quello programmato (1,1% rispetto a un programmato del 1,5%), come lo sarà pure nell’anno 2014 (ora stimato del 0,2% rispetto all’1,5% di previsione.
Ciò avrà effetto sul calcolo dell’allineamento periodico ministeriale.

Quando venga emanato tale D.M. di riallineamento si procederà a comunicare le conseguenti variazioni.

 

Articolo scritto da Agenzia Funebre La Rinascente – Onoranze Funebri di Pescara

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.